Skip to main content
SICREA Eventi Allestimenti Comunicazione
Sede Operativa
Via di Gramignano, 70
50014 Campi Bisenzio (FI)
Area Comunicazione
Vicolo di Santa Maria Maggiore, 1
50123 Firenze (FI)
Produzione Video
Viuzzo delle Case Nuove, 11
50143 Firenze (FI)
Direzione Agricoltura e Sviluppo Rurale della Regione Toscana

Via di Novoli, 26

Firenze

(FI)

Tel. +39 055 4383732

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Direzione Agricoltura e Sviluppo Rurale della Regione Toscana

La Direzione Agricoltura e Sviluppo Rurale della Regione Toscana è competente sulle seguenti materie:

  • l’attuazione delle politiche agricole unionali e dello sviluppo rurale (PAC);
  • il sostegno alle imprese, alle produzione e alle filiere agricole vegetali e zootecniche;
  • la qualità e sostenibilità delle produzioni agricole ed agroalimentari;
  • la tutela, gestione e difesa del territorio rurale e delle produzioni agricole da calamità naturali;
  • la diversificazione delle attività agricole forestali e rurali;
  • la forestazione che comprende anche la gestione del patrimonio agroforestale, la protezione dagli incendi boschivi, il servizio antincendio boschivo regionale e la gestione dei prodotti del sottobosco (funghi e tarturfi);
  • gli usi civici;
  • il servizio fitosantario regionale;
  • la pesca e l’acquacoltura che comprendono anche la gestione delle risorse del Fondo europeo FEAMP;
  • l’attività faunistica - venatoria;
  • la gestione dei rapporti con gli Enti e organismi dipendenti (ARTEA, Ente Terre Regionali Toscane e Ente Acque Umbro Toscane) operanti nelle materie di competenza della Direzione in coerenza con le indicazioni fornite dal Direttore Generale della Giunta.

Coordina a livello europeo la Rete ERIAFF, costituita da 80 soggetti tra regioni e organismi regionali per l’innovazione in agricoltura e foreste, e il Partenariato High Tech Farming della Piattaforma S3 (Smart Specialization Strategy) Agrifood: una partnership volta a connettere gli ecosistemi d'innovazione delle Regioni d''Europa che hanno strategie di specializzazione intelligente finalizzate allo sviluppo di soluzioni innovative in ambito agricolo. Inoltre è partner del progetto H2020 NEFERTITI, volto a creare un’ampia rete di aziende agricole pilota e dimostrative altamente connesse a livello UE.

La Direzione Agricoltura e Sviluppo Rurale partecipa a EARTH TECHNOLOGY EXPO insieme ai propri Enti dipendenti: Ente Terre Regionali Toscane (ETRT) e ARTEA.

Ente Terre Regionali Toscane (ETRT) è un Ente Pubblico non economico istituito dalla Regione Toscana alla fine del 2012 con Legge Regionale n.80/2012.
La sede legale si trova a Firenze (presso le strutture della Regione Toscana), ma l’Ente gestisce anche alcune sedi operative dislocate in altre province toscane:

  • Tenuta di Alberese, Alberese (Grosseto)
  • Tenuta di Cesa, Marciano della Chiana (Arezzo)
  • Parco Stalloni Regionale, Parco di San Rossore (Pisa)
  • Tenuta di Suvignano, Monteroni d'Arbia (Siena)

ETRT è stato selezionato come unico partner italiano all'interno del Consorzio che gestirà, per conto della Commissione Europea, per i prossimi sette anni, la rete europea dell’innovazione in agricoltura EIP-AGRI.
ETRT in collaborazione con ARTEA e su mandato della Regione Toscana, ha avviato e gestisce la Comunità di Pratica (CoP) regionale sul tema dell’agricoltura di precisione e della digitalizzazione del settore agricolo e agroalimentare.

ARTEA è l’Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura (istituita con l.r. 19 novembre 1999, n. 60 e s.m.i.).
Svolge le funzioni di organismo pagatore riconosciuto per la liquidazione dei fondi FEAGA (Fondo Europeo Agricolo di Garanzia) e FEASR (Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale), che sostengono la produzione agricola dei Paesi della Unione Europea attraverso l'erogazione ai produttori di aiuti, contributi e premi.

Partecipazione promossa con il supporto di Regione Toscana in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana


I nostri servizi

    • Nell’ambito della Direzione Agricoltura e Sviluppo Rurale, sono affidate al Settore CONSULENZA, FORMAZIONE E INNOVAZIONE, tra le altre, le seguenti competenze:

      • Gestione delle misure del Programma di sviluppo rurale (PSR) della Toscana relative alla consulenza, alla formazione, all’innovazione, al trasferimento delle conoscenze in ambito agroforestale, agroalimentare e dello sviluppo rurale;
      • Coordinamento della Rete Interregionale per la ricerca agraria, forestale, acquacoltura e pesca;
      • Innovazione, ricerca e biodiversità tramite reti e progetti regionali, nazionali ed europei, in collaborazione con Ente Terre Regionali Toscane;
      • Semplificazione dei procedimenti agricoli, in collaborazione con ARTEA.
    • Tra le funzioni attribuite a Ente Terre Regionali Toscane (ETRT) rientrano le seguenti competenze generali:

      • Gestione della Banca della Terra, per facilitare l'accesso dell'azienda ai terreni agricoli e forestali;
      • Approvazione delle linee guida operative per la gestione ottimale del Patrimonio Agricolo e Forestale Regionale;
      • Verifica della conformità dei piani di gestione dei complessi agricoli forestali;
      • Gestione delle aziende agricole e delle altre aree agricole e forestali di proprietà dell'ETRT o di proprietà della Regione, dove svolge anche attività di ricerca applicatasperimentazionetrasferimento della innovazione e dimostrazione in campo agricolo e forestale (Demofarm);
      • Tutela e valorizzare delle produzioni agricole e forestali facenti parte delle risorse genetiche autoctone della Toscana, compresa la gestione della Banca Regionale del Germoplasma e il sostegno agli agricoltori (agricoltori custodi e allevatori custodi) che adottano misure di conservazione di tale germoplasma (agrobiodiversità);
      • Gestione del Parco Regionale degli stalloni;
      • Promozione, coordinamento e attuazione di interventi di gestione forestale sostenibile e di sviluppo del green economy;
      • Promozione di attività di sperimentazione, innovazione e ricerca legate all'agricoltura, comprese attività dimostrative nelle aziende agricole, partecipazione a progetti europei, gestione di una comunità di pratica sull'agricoltura di precisione e sostegno al partenariato per l'agricoltura ad alta tecnologia della piattaforma agroalimentare S3 e costituzione e animazione del Centro delle competenze sui Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT) presso la Tenuta di Suvignano;
      • Promozione dei valori di legalità in particolare presso la Tenuta di Suvignano;
      • Coordinamento della iniziativa 100.000 orti in Toscana;
      • Realizzazione del Centro della sicurezza sul lavoro in agricoltura presso la Tenuta di Cesa, che prevede anche la realizzazione di un campo prova per la guida dei trattori e delle macchine agricole
    • Le funzioni di ARTEA come organismo pagatore consistono in:

      • autorizzazione e controllo dei pagamenti;
      • esecuzione dei pagamenti;
      • contabilizzazione dei pagamenti;
      • raccordo operativo con l'Organismo di Coordinamento anche per la comunicazione alla Commissione Europea relativamente alle informazioni istituzionali previste dai regolamenti comunitari;
      • attuazione di altri adempimenti previsti dalla normativa comunitaria in raccordo con le autorità nazionali competenti.

      Sono inoltre affidate ad ARTEA le seguenti funzioni:

      • gestione dell’Anagrafe regionale delle aziende agricole (art. 3 della l.r. 23/2000) e dei procedimenti amministrativi ad essa strettamente connessi.
      • pagamento di programmi regionali e comunitari in agricoltura sulla base di quanto stabilito negli strumenti della programmazione regionale.
      • organismo intermedio di altri programmi regionali e comunitari, secondo quanto stabilito negli strumenti della programmazione regionale.

Condividi su