Skip to main content
SICREA Eventi Allestimenti Comunicazione
Sede Operativa
Via di Gramignano, 70
50014 Campi Bisenzio (FI)
Area Comunicazione
Vicolo di Santa Maria Maggiore, 1
50123 Firenze (FI)
Produzione Video
Viuzzo delle Case Nuove, 11
50143 Firenze (FI)
Nuove Acque S.p.A.

Via Montefalco, 49/55

Arezzo

(AR)

Tel. +39 0575 3391

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nuove Acque S.p.A.

Nuove Acque è la società che gestisce il servizio idrico integrato di 35 comuni toscani, di cui 30 in provincia di Arezzo e 5 in provincia di Siena, in regime di concessione fino al 2027. Si tratta di una società mista il cui capitale azionario è detenuto per il 53,84% da soci pubblici (i Comuni dell’ATO4 Alto Val D’Arno) e per il 46,16% da Intesa Aretina (Suez International Italian Branch, Acea, Monte dei Paschi di Siena, Banca Intesa). Nuove Acque rappresenta il primo caso italiano di gestione integrata del ciclo idrico, nel quale la gestione operativa è affidata mediante gara a una società mista pubblico – privata, mentre la proprietà delle infrastrutture rimane alle amministrazioni pubbliche locali.

Con un fatturato 2021 pari a 56 milioni di euro e 225 dipendenti, Nuove Acque ha investito circa 253,8 milioni di euro dal 1999, diventando un punto di riferimento territoriale per la qualità del servizio, l’innovazione, la crescita, la gestione e la formazione del personale.

La società aretina serve una popolazione di circa 300.000 persone, in un’area di 3.272 km quadrati. Gestisce una rete idrica lunga 3.741 km, a fronte di una rete fognaria di 1842 km, di 64 impianti per il trattamento delle acque e 75 per il trattamento delle acque reflue. Nella conferenza territoriale 4 Alto Valdarno oggi sono presenti 374 sistemi di acquedotto, alimentati da 305 pozzi e 580 sorgenti.

Dal 1999, Nuove Acque ha realizzato importanti investimenti con l’obiettivo di:

• migliorare la qualità dell’acqua e del servizio in generale

• ridurre il numero di perdite idriche e il consumo energetico

• sviluppare i servizi alla clientela

• raggiungere gli obiettivi della normativa ambientale italiana ed europea tra cui l’aumento della copertura del servizio di depurazione delle acque

• efficientare la gestione operativa della società

• adempiere alle sempre più stringenti direttive disposte dal Regolatore Nazionale Arera

 

Inoltre, grazie al finanziamento ottenuto e al prolungamento della concessione fino al 2027, approvato nel 2017 dai Sindaci della Conferenza Territoriale 4 Alto Valdarno e ratificato dall’Assemblea dell’AIT (Autorità Idrica Toscana) e da ARERA, Nuove Acque investirà complessivamente 131 milioni, mantenendo la tariffa calmierata, grazie a una rimodulazione su più anni dei costi coperti dalla tariffa (full cost recovery).

La riduzione dei costi operativi e gestionali e l’ottimizzazione della produttività del personale hanno consentito a Nuove Acque di migliorare il servizio offerto ai clienti attraverso la fatturazione digitale, il potenziamento del servizio sms per informazioni ai clienti e i servizi effettuati direttamente al call center, la live chat, l’aumento dei canali utilizzabili per il pagamento delle bollette, oltre che all’attivazione dello sportello virtuale e della videochiamata con operatore automatico sopperire alle difficoltà generate dalla pandemia.

Il bilancio di sostenibilità 2021 di Nuove Acque è conforme alle Linee guida per il reporting di sostenibilità, definite dal Global Reporting Initiative, come certificato dalla società di revisione EY S.p.A.

L’Amministratore Delegato di Nuove Acque è Francesca Menabuoni (rappresentante proposto dal socio privato), il Presidente è Paolo Nannini (rappresentante proposto dal socio pubblico) entrambi nominati dall’assemblea dei soci. Il Consiglio di Amministrazione è costituito da 9 consiglieri (5 di parte pubblica, 4 di parte privata).


Condividi su